logo

E’ agri-spettacolo!

Da quando Il Collaccio ha coniato lo slogan "Vieni a fare il maiale a Capodanno?", i soggiorni in campagna non sono più gli stessi...

Doppi sensi a parte, lo scopo dell’evento era quello di insegnare a preparare un salame o una fila di salsicce, dando ai partecipanti la possibilità di portare a casa il frutto del loro lavoro, in modo da potersene vantare con amici e parenti. L'idea è stata vincente ma, più in generale, i tempi erano maturi per il cambio di passo dell’agriturismo. Tramontata l’era in cui si sceglieva una country house solo per assaporare la pace dei campi, mostrare ai bambini galline e oche, comprare prodotti naturali e sperimentare il trekking, oggi le cascine offrono di tutto, di più.

Dai telescopi per guardare le stelle ai giri in mongolfiera, dai seminari di cucina macrobiotica alle lezioni di yoga, il compito delle aziende immerse nel verde sembra essere diventato quello di stupire ad ogni costo. Non per niente, si può parlare di agri-show! Del resto, perché limitarsi a conversare in italiano se l’agriturismo Sant’Antonio organizza corsi di lingua cinese? E perché accontentarsi di cene nostrane se Casa Ganesh propone, fra le colline della Val Staffora, un menù indiano a base di pollo tandoori e pakora di verdure? E perché, ancora, limitarsi ad arrivare in macchina e guardare il cielo ad occhio nudo se Villa Ferraia mette a disposizione della clientela eliporto e cannocchiale? In un’ottica del genere, ben si comprende l’irrefrenabile voglia di Aia di Moroder, Tenuta Marchesi Fezia e Li Sauli di ospitare dance party e concerti live.

E la gran classe de La Bagnaia nell’organizzare eventi di equitazione, golf, moda… Eppure, c’è sempre l’impulso di andare oltre: Ille Roif vanta una sala da pranzo con altalene al posto delle normali sedie. Cà del Conte non si fa bastare un carpodromo, ma sfoggia un’aviosuperficie, imperniata su due piste di atterraggio in erba. E San Pè e Corte Fenilazzo non si fermano al gelato basico, ma offrono solo gusti ottenuti dall’incrocio fra il latte munto in loco e la frutta di stagione. Il trend dominante può già contare su due sottospecie, avio-agriturismo ed agri-gelateria!



Info

Aia di Moroder

Via Montacuto 121, Ancona.
Tel. 335/8089283  |  Map Arrow right

Ca’ del Conte

Strada Fellegara 3, Cortina di Alseno (PC).
Tel. 335/6978194  |  Map Arrow right

Casa Ganesh

Località Crocetta 8, Varzi (PV).
Tel. 0383/576002  |  Map Arrow right

Corte Fenilazzo

Loc. Fenilazzo 1, Desenzano del Garda (BS).
Tel. 030/9110639  |  Map Arrow right

Il Collaccio

Loc. Castelvecchio, Preci (PG).
Tel. 0743/939084  |  Map Arrow right

Ille Roif

Via Valle Pisciarello, Fara in Sabina (RI).
Tel. 0765/386749  |  Map Arrow right

La Bagnaia

SS 223 Siena Grosseto, km 56, Siena.
Tel. 0577/813000  |  Map Arrow right

Li Sauli

Strada Statale 274, loc. Lido Pizzo, Gallipoli (LE).
Tel. 0833/201536  |  Map Arrow right

San Pé

Cascina San Pietro, 29/A - Poirino (TO).
Tel. 011/9452651  |  Map Arrow right

Sant’Antonio

Regione Sant’Antonio 143, Stradella (PV).
Tel. 0385/272349  |  Map Arrow right

Tenuta Marchesi Fezia

Località San Bartolomeo, Via Tiberina, Narni (TR).
Tel. 0744/750324  |  Map Arrow right

Villa Ferraia

Loc. Tocchi, Podere La Ripa, Monticiano (SI).
Tel. 0577/757102  |  Map Arrow right





Created by Roberto Piccinelli  |  Powered by dabit.net  |  Info e Legal