logo

Nuove Collezioni
e Special Event

La voglia di revival conquista l’abbigliamento sportivo, i complementi d’arredo sposano il muschio, Givenchy by Riccardo Tisci firma il nuovo tour di Rihanna, la Smart mette le ali e la felpa aggiunge la cresta!

Sono stati i film The Business e The Firm a far salire alla ribalta l'abbigliamento sportivo old school. Sono i party Retro Sportif targati FunkyTown, in scena al Big Club (via Armistizio 68) di Padova, a suggellare una moda che ritira in ballo la F arrotondata di Fila, le strisce dell'Adidas, lo swoosh della Nike, il colore introdotto nel tennis da Sergio Tacchini e le maglie di lana dei primi ciclisti, targate Le Coq Sportif. Per non parlare di Bjorn Borg, le cui magliette e calzoncini sono riapparsi come status symbol della scena hip hop newyorkese. E che dire dei look lanciati dal telefilm Saranno Famosi, ma soprattutto da star quali Jane Fonda, Madonna e la Olivia Newton John di Physical? Tutina aderente, in lycra, dai colori accesi, cintura a segnare il punto vita, perizoma indossato sopra il body, scaldamuscoli, fascette per i polsi e per la fronte, a trattenere la coda di cavallo dettano nuovamente legge, fungendo da irrinunciabile dress code per i party più trendy, a partire da quello padovano. Dove mettono i dischi L.E.O. + Mizzy Collant + Priscilla + Gil e si esibisce live The Smart Set Orchestra. E dove lo slogan parla chiaro: Don't be lazy. Be sporting, be cool.


Rihanna blandisce Riccardo Tisci e ne strappa i servigi a Madonna, che aveva collaborato con lo stilista italiano in occasione del tour Sticky and Sweet e della performance spettacolare del Superbowl 2012. Proprio in questi giorni impazza il Diamonds World Tour in cui la cantante delle Barbados indossa abiti firmati Givenchy by Riccardo Tisci: le proposte pensate ad hoc comprendono una cappa in crêpe di seta, un parka dai ricami gioiello, un bra in pelle bianca e mini short in satin.

Per un Adriano Galliani che registra il marchio Creste Rossonere, c’è una griffe che punta forte sulla felpa con la cresta. Si chiama Not Bad ed ha organizzato un evento allo Shocking (viale Monte Grappa 14) di Milano: i titolari Jo Tiedet e Mina D'Oria hanno ospitato Alessandra Sorcinelli, Barbara Guerra, il fratello di Mario Balotelli, Enock Barwah e Paul Pobga, giocatore della Juventus, arrivato apposta da Torino…

Verde Profilo brevetta e distribuisce MOSSdesign, una collezione di complementi d'arredo e pareti verticali per interni, realizzata con un innovativo muschio naturale stabilizzato, che non richiede manutenzione. Il suo utilizzo rappresenta un nuovo modo di intendere il verde indoor: per conservarsi, il MOSS ha infatti bisogno solo di un tasso di umidità intorno al 50%, valore che è solitamente indice di benessere in ambiente chiuso. Il tavolo portariviste Sinkhole e l’abat jour Moss Light, ma anche il quadro vegetale più semplice rappresentano un chiaro esempio di design innovativo ed ecosostenibile.


Karl Lagerfeld ha già avuto modo di dire che Jeremy Scott è l’unico che potrà succedergli alla Maison Chanel. Ma se non una tale dichiarazione non fosse sufficiente, diremo che lo stilista di Kansas City ha creato costumi per Victoria Beckham, Lady Gaga e Katy Perry. Che disegna per Adidas, che si ispira al cinema ed ai cartoon, mixando gli Anni ‘70 con gli Anni ’50 e che ha fatto delle ali la sua icona pop, innestandole a felpe, scarpe, occhiali. E, ora, anche ad una macchina, anzi alla Smart fortwo electric drive. Che, in limited edition, diventa Smartforjeremy, con tanto di stop posteriori trasformati in sculture di luce.





Created by Roberto Piccinelli  |  Powered by dabit.net  |  Info e Legal